Melassa da Saccharum officinarum L.

MOLECOLE ORGANICHE

Melassa da Saccharum officinarum L.


La melassa è il liquido bruno che si separa dallo zucchero per centrifugazione. Il termine melassa deriva dal portoghese melaço, a sua volta dal latino mel che significa miele.
Esistono due tipi di melassa:
• la melassa di canna, dalla cui fermentazione si ricava il rum
e talvolta anche la vodka (ad esempio quelle prodotte
negli Stati Uniti e nei Caraibi)
• la melassa di barbabietola, usata per produrre lievito di birra
e parte integrante dei mangimi animali (per bovini, cavalli, ecc.)
Si parla di melassa bianca quando ci si riferisce a quella ottenuta dalla prima estrazione (caratterizzata da un gusto più gradevole) mentre di melassa nera per quella di seconda estrazione (più pregiata).
La melassa, insieme a miele, sciroppo d’acero, estratto di malto e stevia, è una delle alternative allo zucchero bianco (saccarosio).
Fornisce circa il 30-40% di calorie in meno (apporta infatti 235 kcal ogni 100 g) ed ha una discreta concentrazione di sali minerali (calcio, magnesio e ferro) e tracce di vitamine (gruppo B, PP).
100 gr di melassa contengono mediamente:
• ferro 11 mg (il 79% della RDA)
• potassio 1.500 mg (il 75% della RDA)
• magnesio 90 mg (il 24% della RDA)
• calcio 500 mg (percentuale RDA variabile a seconda del sesso e dell’età)
Si ricava da:
Saccharum officinarum


Prodotti correlati