Marrubium vulgare L.

Marrubium vulgare L.
LAMIACEAE
MARRUBIO


Descrizione

Piccola pianta erbacea annuale o perenne, molto comune nei terreni incolti, ha fiori labiati ed è fittamente pelosa. Presenta un fusto quadrangolare biancolanuginoso, alto 30-60 cm con numerose foglie opposte, ovali e rugose. I fiori bianco-rosei, con calice peloso e sepali di 10 denti lesiniformi, sono raccolti in glomeruli densi all’ascella delle foglie e costituiti da uno spicastro; il frutto è una drupa con 4 semi. Ha un sapore acre caratteristico.
Il nome generico, che deriva dall’ebraico marrob ( = amaro), è un nome latino che indica un rimedio familiare per la tosse.
È, infatti, una pianta utilizzata fin dall’antichità nel trattamento delle affezioni dell’apparto respiratorio: in particolare come espettorante, sedativo della tosse e mucolitico.
Si utilizzano le foglie e le sommità fiorite.


Prodotti correlati